Indice del forum

MotoRacing.too.it FORUM



PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

24-26 gennaio 2008 - Test Jerez
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina Precedente  1, 2
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> MANUEL POGGIALI
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
sisy_85_it

MODERATORE






Registrato: 08/10/04 09:07
Messaggi: 408
sisy_85_it is offline 

Località: near Venice!
Interessi: Moto & Piloti!
Impiego: Grafica
Sito web: http://www.silvialavez...

MessaggioInviato: Sab Gen 26, 2008 8:04 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Conclusi i test a Jerez: la KTM fa doppietta, Smith è da record

Dopo due giornate targate Aprilia, i test della 250 cc si sono chiusi oggi a Jerez de la Frontera nel segno della KTM: Mika Kallio e Hiroshi Aoyama, dopo aver lasciato sfogare prima Alex Debon e poi, ieri, Alvaro Bautista, sono venuti allo scoperto cogliendo i due migliori tempi dell’intera tre giorni di prove. Kallio è sceso fino a 1’43”303, abbassando di oltre due decimi il limite fissato ieri da Alvaro Bautista, mentre Aoyama ha chiuso in 1’43”517.

Il primo dei piloti Aprilia oggi è risultato Hector Barbera, in sella alla RSA del Team Toth. Il valenciano, che per questa stagione ha optato per il numero 21 sul cupolino, sostituendo il suo tradizionale 80, ha ottenuto un tempo comunque vicinissimo alle due KTM, trascinando dietro di sé il battaglione delle moto ufficiali della Casa di Noale. In sequenza Debon, Bautista e Luthi, che hanno preceduto un ancora positivo Marco Simoncelli, capace di rimanere al top in tutti e tre i giorni di test con la Gilera, anche se oggi è stato autore di una scivolata.

Dietro al romagnolo il primo dei “rookie”, Hector Faubel: lo spagnolo è sceso sotto il muro del minuto e 44 secondi dimostrando già un buon affiatamento con l’Aprilia RSA. Meno evidente il miglioramento di Mattia Pasini, che ieri si aggirava sul tempo di 1’44”6, e oggi è riuscito a scendere a 1’44”5: il riminese avrà in ogni caso il tempo di avvicinarsi ai migliori. Parlando sempre di debuttanti, molto indietro invece Lukas Pesek, tra l’altro autore di due cadute.

Caduto anche Roberto Locatelli, fortunatamente senza conseguenze, anche se il bergamasco è rimasto nuovamente attardato, quindicesimo.

Merita poi un discorso a parte il rientro di Manuel Poggiali che, a parte i brevi test condotti sempre a Jerez lo scorso novembre, prima di questa presa di contatto era praticamente a digiuno di corse da oltre un anno. Il sammarinese oggi ha terminato le prove in tredicesima posizione, con il distacco dal primo che è sempre rimasto per tutti i tre giorni nell’ordine di 1”4: niente male se si considera che è non è in sella a una moto ufficiale.

I tempi della 250 cc del 26 gennaio

1. Mika Kallio (KTM) – 1’43”303
2. Hiroahi Aoyama (KTM) – 1’43”517
3. Hector Barbera (Aprilia) – 1’43”575
4. Alex Debon (Aprilia) – 1’43”644
5. Alvaro Bautista (Aprilia) – 1’43”735
6. Thomas Luthi (Aprilia) – 1’43”819
7. Marco Simoncelli (Gilera) – 1’43”874
8. Hector Faubel (Aprilia) – 1’43”938
9. Karel Abraham (Aprilia) – 1’44”091
10. Aleix Espargaro (Aprilia) – 1’44”459
11. Julian Simon (KTM) – 1’44”500
12. Mattia Pasini (Aprilia) – 1’44”504
13. Manuel Poggiali (Aprilia) – 1’44”758
14. Federico Sandi (Aprilia) – 1’44”816
15. Roberto Locatelli (Aprilia) – 1’44”839
16. Alex Baldolini (Aprilia) – 1’44”936
17. Fabrizio Lai (Aprilia) – 1’45”284
18. Imre Toth (Aprilia) – 1’45”354
19. Lukas Pesek (Aprilia) – 1’45”961
20. Eugene Laverty (Aprilia) – 1’46”553

_________________
JAMES TOSELAND SBK WORLD CHAMPION 2007!! Grazie James!! Wink
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Rest in Peace Jonesy - Poggy we'll miss you!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage MSN Messenger
Adv



MessaggioInviato: Sab Gen 26, 2008 8:04 pm    Oggetto: Adv






Torna in cima
sisy_85_it

MODERATORE






Registrato: 08/10/04 09:07
Messaggi: 408
sisy_85_it is offline 

Località: near Venice!
Interessi: Moto & Piloti!
Impiego: Grafica
Sito web: http://www.silvialavez...

MessaggioInviato: Lun Gen 28, 2008 2:05 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Conferme e sorprese nei test 250 a Jerez

Quando le prove della MotoGP a Sepang erano ormai agli sgoccioli, le altre due classi del Motomondiale lo scorso 24 gennaio hanno riacceso i motori sul circuito di Jerez de la Frontera. Tre giornate di test che hanno offerto spunti decisamente interessanti.

La quarto di litro, nonostante sia diventata quasi un monomarca del Gruppo Piaggio, ha visto prevalere su tutti le due KTM di Kallio e Aoyama: sintomo che la Casa di Mattighofen ha proseguito durante l’inverno l’ottimo lavoro svolto nel finale di stagione 2007, garantendo subito al finlandese e al giapponese una moto molto equilibrata. Con il tempo di 1’43”303, Kallio è arrivato a soli tre decimi dal record di Jorge Lorenzo, 1’43”009. A prescindere dal tempo in sé, molto veloce, va detto che nelle qualifiche dell’edizione 2007 del GP di Spagna Kallio, primo pilota KTM in griglia, non era andato oltre 1’44”2: ciò è un’ulteriore dimostrazione di come le KTM siano cresciute. Mika, insomma, già in grado di vincere nella stagione del debutto, sarà sicuramente un pretendente al titolo e ci sono molte probabilità che si riproponga la sfida già vissuta nel 2006 in 125 con Alvaro Bautista.

Il biondino di Talavera de la Reina sarà la punta di diamante dello squadrone Aprilia, il cui potenziale tecnico e umano è incredibile. Lo staff diretto dall’ingegner Dall’Igna fornirà ai propri piloti di punta le nuovissime RSA, contraddistinte da un motore più compatto che ha permesso di adottare una ciclistica più esasperata, con l’obiettivo di cancellare l’unico neo della “vecchia” RSW, che si faceva domare a fatica nei tratti molto lenti.

Assieme a Bautista, Debon e Barbera vanno a completare il tridente spagnolo con cui la Casa di Noale punterà dritta al titolo. Tutti e tre sono stati molto veloci a Jerez (Debon primo il 24 gennaio, Bautista al top il 25, e Barbera primo dei piloti Aprilia il 26), ma bisognerà attendere per verificare se Alex Debon (che ha ereditato nel team di Dani Amatriain la moto di Jorge Lorenzo) e Hector Barbera avranno la necessaria costanza di rendimento per puntare al mondiale. Il primo, infatti, arriva da una stagione vissuta nel ruolo di test rider: conosce quindi molto bene la RSA, ma dovrà ritrovare la grinta per lottare spalla contro spalla. Il secondo, invece, è parso un po’ troppo altalenante, effettuando grandi gare (poche) alternate da comparsate (molte).

Nel ruolo di outsider ci sarà lo svizzero Thomas Luthi: zitto zitto, lo svizzero del team CaffèLatte (che nel frattempo ha anche studiato l’italiano per dialogare meglio con i tecnici Aprilia…) è sempre rimasto ai piani alti nella lista dei tempi, e sicuramente l’Aprilia non lo trascurerà. Del resto, è stato proprio Luthi, assieme a Bautista, ad avere l’onore di portare in gara la nuova RSA già nel finale della scorsa stagione.

Mattia Pasini, seguito nel suo apprendistato da Giovanni Sandi, è risultato alla fine il miglior rookie in pista (l’unico altro in azione era Lukas Pesek, che aveva iniziato bene le prove ma poi le ha chiuse malamente, attardato e cadendo due volte), a 1”2 da Kallio. La sorpresa più bella è comunque arrivata dalle ottime prestazioni di Manuel Poggiali: il sammarinese è apparso innanzitutto molto rilassato, ed è riuscito a contenere il distacco dai primi in 1”4: un divario tutto sommato limitato considerando che è in sella a una Aprilia RSW “LE”, e che la ruggine data da un anno di inattività è comunque dura da togliere.

In casa Gilera Marco Simoncelli ha iniziato con il piede giusto il 2008: il romagnolo è sempre stato molto vicino ai primi, e a Valencia a fine mese continuerà il lavoro impostato in Andalusia per essere pronto a battagliare già dalla prima gara. Più indietro il "Loca", che però si è detto comunque fiducioso: "La nuova moto è migliorata, soprattutto nella ciclistica - ha affermato il bergamasco - Questo ti permette di sfruttare meglio le traiettorie in pista e, di conseguenza, anche il motore in maniera migliore. Sono ancora un po' indietro, ma cercare subito il limite non è il mio stile".

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
JAMES TOSELAND SBK WORLD CHAMPION 2007!! Grazie James!! Wink
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Rest in Peace Jonesy - Poggy we'll miss you!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage MSN Messenger
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> MANUEL POGGIALI Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Vai a pagina Precedente  1, 2
Pagina 2 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





MotoRacing.too.it FORUM topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008